28 aprile 2015

Così - Costantino Kavafis

Così - Costantino Kavafis

In questa foto oscena – fu venduta
per la via, di nascosto dalla guardia –
in questa foto pornografica, com'è
che c’è un volto di sogno come questo?
com'è che ci sei tu?

chissà che vita sordida e grama che farai:
in che trucido ambiente ti sarai
fatto fotografare;
che anima da nulla è mai la tua.
Pure ancora di più resti per me quel viso
di sogno, la figura
fatta e donata per piaceri greci –
così resti per me, così ti canto.

Nessun commento:

Posta un commento